BLISSCOMEDIA

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
PRESS

OPEN DAY A BLISSCOMEDIA - 5 marzo 2009 (ore 11-23)

Print

Comunicato stampa

PRESENTAZIONE DELLA RIVOLUZIONARIA CINEPRESA DIGITALE “RED ONE”
E DELLA RELATIVA FILIERA PRODUTTIVA

Strada Basse di Dora, 42 – Torino
Giovedì 5 marzo 2009 – Dalle ore 11 alle ore 23
INGRESSO GRATUITO

Open day agli studi di Blisscomedia (www.blisscomedia.com), casa di produzione torinese specializzata in computergrafica e ora aperta al cinema. L’appuntamento è per giovedì 5 marzo a Torino in Strada Basse di Dora 42: dalle ore 11 alle ore 23 Blisscomedia apre le sue porte ad addetti ai lavori e appassionati di cinema per presentare la nuova tecnologia di recente acquisita, la cinepresa digitale “Red One”, e renderla disponibile a quanti desiderino noleggiarla per realizzare cinema ai costi del video. Sarà possibile vederla in azione nello studio col green back. Con un aperitivo per tutti i presenti a partire dalle ore 18,30.

La chiacchieratissima cinepresa “Red One” è stata ideata dallo statunitense Jim Jannard, proprietario della Oakley (l’industria produttrice di occhiali), che ha venduto la sua azienda a Luxottica per fondare la Red Digital Cinema.
Già accolta con entusiasmo da numerosi professionisti, la cinepresa “Red One” è stata definita la nuova rivoluzione tecnologica cinematografica capace di abbattere i costi legati alla pellicola. Permette, infatti, di effettuare riprese alla stessa qualità del 35 mm con costi e tempi nettamente minori, essendo dotata di un innovativo sistema di ripresa digitale. Tra le sue caratteristiche: una risoluzione a 4K (4096 x 2304 pixel: quattro volte l’alta risoluzione); un sensore di dimensioni super35mm che garantisce la profondità di campo della pellicola, possibilità di registrare fino a 120 fotogrammi al secondo per drammatici slow-motion. Blisscomedia propone il noleggio della “Red One” e la relativa post-produzione delle riprese, dal montaggio, alla correzione colore, all’effetto digitale.

Blisscomedia s.r.l., presente a Torino da circa dieci anni, produce lavori che toccano diversi campi d’impiego della computergrafica: dai videoclip agli spot pubblicitari, dall’animazione grafica alle visualizzazioni tridimensionali di progetti industriali e architettonici, dalla realizzazione di loghi e corporate video alla produzione di cortometraggi. Da sempre attenta a raccogliere le sfide e le opportunità offerte dalle tecnologie all’avanguardia, è stata pioniera nell’utilizzo del 3D e ora si propone di esserlo nell’impiego della rivoluzione “Red One”, ampliando così le sue frontiere, fino a raggiungere la produzione di lungometraggi.
A Blisscomedia si sono affidate aziende internazionali come Fiat, L’Oreal e Pininfarina, oltre che Unicredit e Reale Mutua; con loro hanno lavorato attori come Alessandro Gassman; a loro si è rivolta la Juventus per la presentazione del nuovo stadio. Senza dimenticare che dall’abilità dei grafici di Blisscomedia hanno preso vita i piccoli extraterrestri del video musicale di “Blue”, brano di successo del 1999, firmato dal gruppo dance ed electro-pop Eiffel65. O, più recentemente, le corse in Vespa riprodotte nel video “I campioni siamo noi” degli Statuto (2003).

Per partecipare all’open day: prenotare chiamando il numero di telefono 011.728126 o inviando una mail all’indirizzo This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it .

 

La cinepresa digitale Red One

Print

“La camera Red è straordinaria. La Redevoluzione segna il punto di non ritorno
nel processo di democratizzazione del fare cinema”

Dean Devlin, produttore di “Indipendence Day”, “Godzilla” e “The Patriot”

"Girare un film con la Red è come ascoltare i Beatles per la prima volta”
Steven Soderbergh, regista di “Ocean's Eleven” e “Traffic”

“Mi piace ciò che stanno realizzando, creare una cinepresa digitale
di elevatissima qualità e renderla disponibile ai filmaker indipendenti”

Peter Jackson, regista e produttore di “Il Signore degli anelli” e “King Kong”

“Tutto ciò che posso dire è che sono totalmente sbalordito.
Rivoluzionaria potrebbe essere una parola nemmeno troppo forte
per descrivere cosa sta facendo la Red”
Rodney Charter, direttore della fotografia e cameraman

Presentata al NAB 2006 di Las Vegas (una delle più grandi fiere mondiale dedicata alla tecnica cinematografica e televisiva) e consacrata al salone IBC (International Broadcasting Convention) di Amsterdam a settembre del 2006, la cinepresa ad alta definizione Red One sin da subito ha riscosso consensi e stupore in tutto il mondo cinematografico e televisivo.

La Red One nasce dalla volontà di due imprenditori noti nel panorama industriale mondiale: Jim Jannard, proprietario della Oakley (industria produttrice di occhiali innovativi, venduta alla Luxottica per seguire il progetto sulla Red) e Ted Schilowitz, ex product manager della Aja Video Systems (casa produttrice di schede di acquisizione video e co-produttrice assieme ad Apple della Io-Box), esperto nel campo del broadcast televisivo. Insieme hanno dato vita all’azienda Red Digital Cinema.

L'idea alla base dello sviluppo della Red One parte da una semplice domanda: perché in campo fotografico le macchine digitali sono dotate di prestazioni all’avanguardia, pur mantenendo un costo contenuto, mentre in campo cinematografico/televisivo i costi sono decisamente elevati? Da qui il progetto di una cinepresa digitale in grado di effettuare riprese con la stessa qualità della pellicola 35mm a un prezzo contenuto. E in tempi ridotti, dal momento che la tecnologia digitale permette di saltare le lunghe lavorazioni che la pellicola richiedeva (sviluppo, missaggio, montaggio, ecc.).

La Red One monta un sensore dimensioni super35mm e produce fotogrammi in formato RAW alla risoluzione di 4K (4096 x 2304 pixel: quattro volte l’alta risoluzione) con una compressione Redcode wavelet a 10 bit che garantisce la profondità di campo della pellicola e la possibilità di registrare fino a 120 fotogrammi al secondo per drammatici slow-motion.

Tutte le caratteristiche tecniche del sistema Red One:

- Sensore: 1CMOS 12 Megapixel chiamato Mysterium
- Dimensioni: 24,4mm x 13,7mm (Super35mm)
- Matrice Pixel Attiva: 4520 (h) x 2540 (v) (formato cinemascope)
- Matrice Pixel piena: 4900 (h) x 2580 (v)
- Range dinamico: > 66dB
- Profondità di campo: equivalente a 35mm Cine Lenses
- Formato di acquisizione: 2540p (4k+), 4K, 3K, 2K, 1080p, 1080i,720p
- Frame Rate: Variabile, 1 * 60 fps 2540p, 4K, 2K,1080p, 720p, 1 * 120 fps, 2K, 720p (windowed sensor), 50 / 59.94fps, 1080i, 720p
- Uscita RAW: interfaccia seriale ad alta velocità, 1 - 60 fps 2540p, 4K, 1 - 120 fps, 2K (windowed sensor)
- Uscita Video: HD-SDI singolo e dual link
2K - 4:4:4 RGB, 1080p 4:4:4 RGB, 1080p - 4:2:2, 1080i - 4:2:2, 720p - 4:2:2
- Registrazione dati digitali: Interfacce FireWire 800/400, USB-2 and e-SATA RED-DRIVE(TM) hard disk drive (40 * 160GB) , REDFLASH(TM) flash memory (32 * 128GB)
- REDCODE codec: Variable Bit Rate, Wavelet RAW 10 bit 4:2:2 1080p / 1080i / 720p, 10 bit log 4:4:4 2K
- Audio: 4 canali non compressi, 16 / 24 bit, 48KHz
- Monitor: Flex mounted High Resolution LCD, High Resolution color EVF (optional
- Peso: meno di 7 libbre (senza obbiettivo, batteria e mirino)
- Materiale: lega di magnesio


Per ulteriori informazioni tecniche sulla Red One, visitare il sito del produttore: www.red.com.

RED ONE #5461

La RED ONE # 5461 di Blisscomedia

 

 



LOGIN


Oldies but Goldies